Print

Villa dello strozzino
Dramma in tre atti sull'asimmetricità dei sentimenti
ISBN 978-1-291-49261-3
14,8x20,9, Samizdat 2013
Pp 200
Disponibile anche in iBook su Amazon.it e su Lulu.com

Chi è Elettra, l’evanescente fotografa che aspira ad assistere alla rovina degli assassini del padre? Che relazione ha con gli amici del “Comandante”? E chi è stato, della gioiosa congrega, ad allertare i sequestratori del banchiere DeYong? Ispirato a una tragedia di Sofocle, Villa dello strozzino è un dramma sull’asimmetricità dei sentimenti.

Nella versione odierna, gli eroi della saga degli Atridi cospirano per assassinare un autorevole banchiere e la moglie di questi che, incidentalmente, è anche loro madre. Il dramma di Oreste e Elettra, emblematico di un aspetto della realtà corrente, viene qui presentato in un contesto storico in cui una progenie dispersa e spodestata del proprio futuro si confronta con una stagionata élite che non riesce più a dissimulare la propria allergia per i valori tradizionali e fatica a riconoscere le aspirazioni, i drammi e i bisogni più elementari anche dei soggetti appartenenti alla propria più ristretta cerchia affettiva. Con esiti catastrofici...

Disponibile su Amazon.it e su Lulu.com